Ti trovi qui: Home >> I Borghi>> Molinara

Molinara

Molinara è situata nell'Alto Sannio a circa 30 Km dal capoluogo di provincia, Benevento. Confina a Nord con Foiano Val Fortore; ad est e ad ovest i due torrenti, denominati entrambi Tammarecchia, segnano il confine con San Giorgio la Molara e con San Marco dei Cavoti.

L'abitato si trova a circa 600 m di altitudine, ma l'intero territorio del comune, dalla forma triangolare, tocca nella parte più bassa la piana di Calise, attraversata dal fiume Tammaro e sale verso la montagna fino al valico del “Casone Cocca”, a circa 1000 m di altezza, dove passa la linea spartiacque che segna il limite tra i corsi d'acqua che affluiscono verso l'Adriatico da quelli che affluiscono al litorale tirrenico.

Il suolo del territorio, formato da brecce, calcarei, sabbioni e argilla, assume caratteristiche diverse a seconda della prevalenza dell'uno o dell'altro elemento. In prevalenza però i terreni sono di tipo arenario o sabbioso tranne piccole zone di terreno argilloso. Nelle zone boschive, ormai molto ridotte, prevalgono le querce, i cerri e vari tipi di arbusti. Lungo i torrenti crescono i pioppi mentre sono scomparsi, quasi completamente, gli olmi.

Nella parte più bassa del territorio, fino all'altezza dell'abitato, si trovano oliveti impiantati già da diversi secoli e vigneti. Nei terreni vicini all'abitato si coltivano ortaggi e alberi da frutta, mentre nella media collina si coltivano cereali, mais e tabacco e nella parte più alta prevale il foraggio.

L'eccessiva frammentazione del territorio, spezzettato in piccole proprietà dislocate in tutto il territorio, impedisce uno sviluppo più razionale e redditizio dell'agricoltura e le poche aziende a conduzione familiare si limitano all'allevamento stabulare di alcuni capi di bovini da latte e da carne, di pochi ovini e suini; più diffusi sono invece gli animali da cortile per uso domestico.
Numerose sono anche le attività di tipo artigianale e commerciale che tuttavia si mantengono entro limiti piuttosto ristretti anche a causa della difficile congiuntura economica, e quindi non offrono soprattutto ai giovani possibilità di lavoro nel territorio.


Intervento co-finanziato dal POC Campania 2014-2020. “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e la cultura. Programma regionale di eventi e iniziative promozionali”